Copy

Newsletter speciale

 

Dantedì

25 marzo 2021

L'emergenza sanitaria che stiamo vivendo non ha fermato l’iniziativa degli Istituti archivistici per le celebrazioni dantesche, che in tutta Italia hanno tratto ispirazione dal patrimonio conservato per proporre percorsi, mostre virtuali, letture e lezioni dantesche, che ci restituiscono in una versione multiforme la vicenda umana, letteraria e civile di Dante nel suo contesto storico, ma anche l'attualità della sua figura e della sua eredità.

Nei documenti d’archivio è possibile rintracciare una varietà di notizie sul Poeta, dall'attività di diplomatico, fino agli atti notarili legati al ritrovamento delle spoglie mortali del Poeta conservati dall'Archivio di Stato di Roma; non mancano i documenti pubblici nei quali Dante compare come uomo che partecipa alla vita sociale e politica fiorentina, in cui la vita dell’uomo si intreccia con quella della città: il “Libro del chiodo”, il registro che riporta la condanna a morte di Dante e che lo costringerà all’esilio.

Grazie agli Archivi si può anche ripercorrere la circolazione della Divina Commedia e delle opere dantesche, attraverso le “pergamene di recupero” che recano versi o interi canti del poema rintracciate in volumi e registri di atti notarili o commerciali cui facevano da “copertina”, e gli inventari dei beni di famiglie in cui spesso compare tra i libri posseduti una copia del poema.

Il viaggio ultraterreno narrato nella Divina Commedia ma anche l'esilio hanno portato Dante ad attraversare e raccontare tanti luoghi della Penisola: gli Istituti hanno potuto così proporre itinerari iconografici attraverso le fonti sulla storia del paesaggio e dei luoghi narrati nella Divina Commedia, o illustrare il contesto storico e politico del loro territorio nel periodo in cui visse e operò il Sommo Poeta. L'eredità e il ricordo del Poeta vivono ancora oggi nella toponomastica e nell'urbanistica delle nostre città, dalla  “Zona Dantesca” di Ravenna, alle piazze, viali e monumenti a lui intitolati da Nord a Sud.

“Gli Istituti archivistici, custodi della memoria delle comunità e dell'intero Paese, grazie alla ricchezza e varietà del patrimonio custodito, hanno la possibilità di raccontare Dante attraverso le tracce dirette e indirette della sua vita e dei suoi viaggi che, da uomo profondamente immerso nella vita sociale e politica del suo tempo, ha lasciato nei nostri Archivi”, dichiara il Direttore Generale Archivi Anna Maria Buzzi “senza dimenticare quanto il nome e il ricordo di Dante Alighieri hanno rappresentato per l'identità e l'unità del nostro Paese anche nella Storia più recente”.

A partire da questa ricchissima gamma di fonti di ispirazione, gli Istituti archivistici ci danno appuntamento al 25 marzo, data simbolica di avvio delle celebrazioni dantesche, ma ci invitano a seguirli anche per la gran parte dell'anno, alla scoperta dei tanti volti ancora inediti del nostro autore più famoso.

Qui di seguito una selezione delle iniziative degli Istituti archivistici.
 
L'elenco completo degli eventi è consultabile alla pagina:  www.beniculturali.it/evento/dantedì

Immagini dagli Archivi

1. Archivio di Stato di Firenze
2. Archivio di Stato di Asti
3. Archivio di Stato di Bologna
4. Archivio di Stato di Mantova
5. Archivio di Stato di Reggio Emilia

Documenti

1. Archivio di Stato di Rieti
2. Archivio di Stato di Roma
3. Archivio di Stato di Ravenna
4. Archivio di Stato di Milano

Iniziative

1. Archivio di Stato di Terni
2. Archivio di Stato di Viterbo

Contributi video

Archivio di Stato di Cuneo



 
Archivio di Stato di Salerno




 
Archivio di Stato di Verona




 
Tutte le novità e le attività degli Istituti archivistici sono presentate sul sito della Direzione generale Archivi nella sezione news
Website
Facebook
YouTube

Copyright © 2021, Direzione generale Archivi - MiC, All rights reserved



DIREZIONE GENERALE ARCHIVI
Ministero della Cultura
Via di San Michele, 22 - 00153 Roma

Ricevi questo messaggio perché sei inserito nella mailing list della Direzione generale Archivi.
Per non ricevere più queste comunicazioni, scrivi a dg-a.comunicazione@beniculturali.it con oggetto CANCELLAMI






This email was sent to <<Indirizzo email>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Direzione generale Archivi · Via di San Michele 22 · Rome, Rm 00153 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp