Copy
 

Newsletter di Settembre 2020

Guarire con la bellezza del Tai Chi Chuan

~ M° Carlo Lopez ~

4° Itcca Camp
Yin Yang: La bellezza del Tai Chi Chuan


Il Tai Chi è Bello.

Questa è la mia motivazione.

È questo ciò che mi spinge a continuare anno dopo anno, a superare le spire insidiose che tutti i praticanti devono affrontare, ad andare avanti.

Il Tai Chi è Bello.

Nessuno lo dice.

Si cerca di vendere il prodotto: il Tai Chi fa bene, tanti studi scientifici lo dimostrano, arte di lunga vita, si guarisce dalle malattie, meglio della maggior parte delle terapie fisiche.

Tutto Vero.

Ma la mia motivazione in questo caso è il Bello e non il Vero.

Il Tai Chi è Bello.

E’ piacere vivo, sempre nuovo.

Se andiamo oltre le resistenze al nostro Bene.

Se andiamo oltre l’ipnosi di essere sempre uguali a noi stessi e di sapere cosa e come sentire, muoversi e percepire.

Il Tai Chi è Bello come tornare a casa: Calore, Confidenza e Amore

Ma Chiara Lavezzari
 
Dettagli sull'Itcca Camp

La mediocrità

Il nostro Tai Chi non può certo essere accusato di mediocrità, anzi, per qualcuno è piuttosto elitario, ma non è neppure elitario perché semplicemente propone la realtà, quella vera: energia, respiro, benessere. Non facile, no, soprattutto in una società sempre più mediocre. Guardiamo i politici, i giornalisti, gli abitanti. Mediocri su mediocri che pare apprezzino solo il denaro.

Quando arriva un allievo non uso meritocrazia, è un allievo, sono l’insegnante, il rapporto è questo e per me tutti possono riuscire nel Tai Chi, non importa la fisicità, importa l’interesse che hanno. Se l’allievo vuole diventare insegnante, non gli pongo limiti, ma divento più esigente. Molti miei allievi sono diventati insegnanti.

Troppi? Forse sì, forse no. Questo mostra che tutti possono diventare insegnanti, ma è nel momento che lo si diventa che la mediocrità torna a galla.

Nessun essere umano è mediocre, sceglie di esserlo.

Qualche insegnante se ne va cercando un'altra scuola, un altro insegnante. Capita spesso che finiscano da qualche altro mio ex allievo che si è cercato un suo spazio da sè e sguazza nella mediocrità proprio perché non ha più una scuola da cui può continuare ad apprendere.

Perché si sceglie un insegnante sì scarso? Perché si vuole restare mediocri. Ripeto, ogni essere umano ha grandi potenzialità, ma molti rimangono scarsi perché hanno scelto di essere insegnanti di se stessi: un modello come il GM° Chu è troppo per loro.

Bisogna tornare a comprendere la psicologia, l’ego sovente non riesce, non vuole aprirsi, il maestro Chu apre, mette in discussione, fa riflettere rispetto alla nostra esistenza. Scelgo questo o quella insegnante mediocre? È facile, è comodo, non devo mettermi in gioco, con lui-lei posso fingere di non essere mediocre nella mia mediocrità.

Ricominciano i corsi in presenza e online!
Qui la lista dei nuovi corsi:
Appuntamenti Itcca Italia
 
150+ video disponibili!

Per info e iscrizioni contattare
il maestro direttamente su
WhatsApp: 348 732 4633
 
Appuntamenti da Settembre 2020
di Irene Binaghi

Le tamerici, diffuse in India, in Cina e nell’Europa meridionale, sanno adattarsi alle situazioni, anche le più estreme.
Con le loro foglie piccolissime, squamiformi, riescono ad intercettare le goccioline d’umidità dove chiunque, ad occhio nudo, percepirebbe solo terra bruciata e vento... Continua a leggere
 
Fireweed per rigenerare le forze vitali
 
Fireweed (Epilobium angustifolium) cresce nelle zone più fredde dell'emisfero boreale, in Italia la troviamo al di sopra dei 1000 metri di altitudine. 
Questa pianta è detta anche Erba del fuoco, per il bel colore rosso acceso dei suoi fiori e perché cresce in zone che sono state devastate da incendi e da altre calamità naturali. È la prima a nascere e a preparare il terreno per le altre piante. 
Questa pianta è fortemente segnata dall'elemento Fuoco. La simbologia del Fuoco, sia nell'alchimia tradizionale occidentale che in quella orientale, è legata alla purificazione e trasformazione. Il movimento Fuoco per la tradizione della Famiglia Yang  risiede nella sfera del Cuore sede dello Shen - dello Spirito. 
Fireweed, come l'araba fenice, ha la capacità di risorgere dalle proprie ceneri. Dove non sono rimaste che macerie e distruzione, Fireweed stimola la rigenerazione delle forze vitali e dà nuovo impulso alla vita.
Qui la meditazione e audio di Fireweed
 
 
Alcuni articoli dal blog del Mo Lopez

La potenza della mente - La psiche è molto potente e la psicoanalisi è un veicolo di guarigione della mente e del corpo. L’indebolimento della mente nei nostri tempi continua senza interruzioni... Continua a leggere

Respirare - In 32 anni di insegnamento di Tai Chi e Qigong mi sono reso ben presto conto che tutti i problemi di salute sono legati al respirare poco e male delle persone.... Continua a leggere
I Tarocchi di Osho

~ Guarigione  ~

D'estate in vacanza mi diverto e traggo spunti interessanti dal set di Tarocchi di Osho.  I tarocchi sono antiche immagini simboliche che rimandano ognuna a precisi temi e Osho è riuscito a tradurre la sua saggezza usando queste carte. Si può dire di tutto su Osho, ma era molto bravo nel commentare testi sacri e testi antichi.
 
Alla domanda sul perché durante la pandemia alcuni insegnanti abbiano scelto di lasciare l'associazione e quale significato abbia questo per noi, è venuta la carta "Re dell'Acqua", la guarigione.

Ecco la carta e il significato che Osho le attribuisce:



È un tempo in cui le ferite del passato, profondamente occultate, tornano a riaffiorare, pronte e disponibili a essere guarite.

La figura di questa carta è nuda, vulnerabile, aperta al tocco amorevole dell'esistenza. L'aura intorno al suo corpo è colma di luce, e le qualità di rilassamento, attenzione e amore che la circondano dissolvono la sua lotta e la sua sofferenza. Fiori di loto luminosi appaiono sul suo corpo fisico, e intorno ai corpi energetici sottili che i guaritori dicono circondare ognuno di noi. In ognuno di questi strati sottili prende forma un cristallo o uno schema di guarigione.

Quando ci troviamo sotto l'influenza guaritrice del Re d'Acqua, non ci nascondiamo più agli altri. In questa attitudine d'apertura e d'accettazione possiamo essere guariti, e al tempo stesso aiutare anche gli altri ad essere sani e integri.


Un'ottima carta, sembra una figura energetica dell'essere umano. Vi sono mani che la curano, mani che durante la forma ci curano.
 
È fondamentale che chiunque si rivolga al Tai Chi abbia per eventuali propri problemi una risposta Tai Chi, energetica, di vita. Il Tai Chi non vede, per esempio, un malato di Parkinson, vede un essere umano che ha bisogno di ricontattare il suo sé più profondo, la sua energia, che deve muoversi in armonia e deve respirare. Il gruppo degli insegnanti che se ne sono andati, non riusciva, per la loro formazione medica - scientifica, tecnica, a comprendere questo e con allievi, persino non loro, non uscivano dal loro ambito intelletuale: non sono mai diventati veri insegnanti di Tai Chi e Qigong.
Itcca Italia su Facebook
Itcca Italia su Instagram
Itcca Italia
Email
Itcca Italia
International Tai Chi Chuan Association

Original Yang Style
Sede Nazionale
Viale Stefini 7
20125 Milano MI

Ricevi questa newsletter da www.itcca.it
Vuoi cambiare la modalità di ricezione di queste e-mail o cancellarti del tutto?






This email was sent to <<Email>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Itcca Italia · Viale Stefini 7 · Milan, Mi 20125 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp